APERTE ISCRIZIONI AL CENSIMENTO DEL CERVO SARDO A MONTE ARCOSU

Censimento del Cervo Sardo nell’area nord del SIC Foresta Monte Arcosu

La Provincia di Cagliari, nell’ ambito del “Progetto pilota finalizzato alla conservazione e salvaguardia del cervo sardo”, in collaborazione con Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale (CFVA), Ente Foreste, Autogestite della provincia di Cagliari, WWF Oasi organizza un grande evento di interesse faunistico nel SIC: “il censimento del cervo sardo (Cervus elaphus)”.

Il conteggio si svolgerà di notte dalle ore 19:00 alle ore 22:00 e sarà aperto a tutti gli appassionati (esperti e non) maggiorenni che vorranno fare una splendida esperienza di carattere scientifico e culturale.

I volontari potranno aderire al censimento affiancando per una, due o tre notti operatori esperti nelle operazioni di conteggio, attraverso l’ascolto delle tipiche vocalizzazioni dei  maschi adulti in amore.

La partecipazione all’evento è possibile previa iscrizione: La scheda di partecipazione dovrà essere compilata ed inviata entro il 5 Settembre 2016, mezzo E-Mail all’indirizzo: monitoraggio@sicforestamontearcosu.eu

 cervo sardo monte arcosu notte

Il Cervo

L’area del SIC e dell’ OAsi WFW Monte Arcosu presenta l’ambiente tipico della macchia mediterranea con boschi di leccio, di sughera, macchie di fillirea, erica e corbezzolo, habitat preferito del cervo sardo (Cervus elaphus corsicanus). Si tratta di una sottospecie del Cervo europeo (Cervus elaphus) da cui si differenzia soprattutto per le dimensioni più piccole, forma e struttura dei palchi oltre la colorazione del mantello.

 Il ciclo biologico del Cervo sardo inizia col periodo degli amori c dai primi di agosto ai primi di ottobre , definito “ Periodo del Bramito” dovuto al forte suono gutturale che i maschi adulti emettono  in questo periodo. Il “Bramito” viene emesso per attirare le femmine nel loro harem e delimitare il proprio territorio . Al di fuori di questo periodo i maschi adulti sono solitamente solitari . Il dimorfismo sessuale nei cervi è dato dalla presenza dei “palchi” nei maschi e dall’ assenza di questi nelle femmine.

Il Cervo Sardo è una specie ritenuta a rischio di estinzione, infatti sopravvive in tre popolazini tra cui proprio quella di Monte Arcosu oggetto del presente censimento.